“Niente da nascondere” di Francesco Casali

Francesco Casali, nato a Milano nel 1977, lavora come educatore con soggetti a rischio di emarginazione, con problematiche psichiatriche o di tossicodipendenza.

Niente da nascondere, nichts zu verbegen è il suo esordio, autopubblicato con Koi Press. Nel testo, un saggio psicologico, l’autore inizia un viaggio alla scoperta del dolore e delle sue cause, che continuerà nel testo Quello che resta (Koi Press).

La recensione è a cura di Giorgia

ISBN: 9788890757471 pagine 300 prezzo di copertina 12,00€ disponibile in ebook

ISBN: 9788890757471
pagine 300
prezzo di copertina 12,00€
disponibile in ebook

Questo libro non nasconde nulla. Fin dalle prime righe il lettore capisce che non ha scampo, si parla proprio di quello: del dolore mentale.
In tutte le sue versioni e interpretazioni, innescato dalle cause più varie, come compagno di strada fin da bambino, oppure incontrato lungo i tornanti della vita adulta in genere lungo il sentiero della passione amorosa che il più delle volte lo precede e ne rappresenta l’anticamera con l’incantesimo dei suoi piaceri.
L’autore suggerisce implicitamente di non distrarsi affatto, ma di godersi la solitudine dolente e creativa dedicata all’immaginazione, alla nostalgia, al sogno, alla fantasia ad occhi spalancati che guardano il vuoto accettando fino in fondo la delusione e il rimpianto, la rabbia e la costernazione per l’ingiustizia subita, la perdita insensata, la rottura del progetto incompiuto.

Annunci

Informazioni su Il libro del martedì

Il blog della pagina FB "Il libro del martedì"
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...