“L’uomo che sfidò il cielo” di Felix Baumgartner

ISBN: 9788820054434 collana Varia pagine 225 disponibile in ebook

ISBN: 9788820054434
collana Varia
pagine 225
disponibile in ebook

L’uomo che sfidò il cielo. La mia vita in caduta libera è l’autobiografia di Felix Baumgartner, pubblicata da Sperling&Kupfer nella traduzione di A. Carbone e B.M. Smiths-Jacob.

In questo racconto autobiografico, Felix Baumgartner narra le varie fasi della sua vita che lo hanno trasformato da semplice meccanico di provincia a eroe sportivo dei nostri tempi. Dagli inizi stentati, caratterizzati da difficoltà economiche e da grandi sacrifici per potersi dedicare alla sua passione, il paracadutismo, Baumgartner ci accompagna per mano attraverso la scoperta di un altro sport estremo, il base jumping, che lo porterà a compiere numerose imprese al limite, se non al di fuori, della legalità e delle possibilità umane: il salto dalle Petronas Tower di Kuala Lumpur, dal Cristo Redentore di Rio de Janeiro, dal grattacielo di Taipei, nella grotta di Mamet in Croazia, fino all’impresa che lo ha reso più famoso, il lancio da una capsula spaziale e da un’altitudine di 39.000, durante il quale ha superato la barriera del suono (qui il video se siete curiosi). La narrazione è caratterizzata da uno stile semplice e diretto, quasi giornalistico, in cui Baumgartner parla di sé, prima di tutto come uomo. Sin dalla prima pagina sono le sue paure, le battaglie per superare i suoi limiti, i suoi sentimenti, la sua tenacia, la voglia di non mollare a fare a protagonista, anche se ampio spazio è dedicato alla descrizione tecnica delle sue imprese.

Se dapprima questo libro può sembrare riservato a un pubblico maschile, prettamente sportivo o specialistico, in realtà riesce ad appassionare anche il lettore più profano che forse, come è capitato a me, si chiede cosa può portare un uomo a spingersi oltre il limite e rischiare, ogni volta, la propria vita “ per passione”.

Come accennato sopra, lo stile è piuttosto semplice, a tratti molto colloquiale, a tratti un po’ incerto, di chi non è abituato a cimentarsi nella scrittura. In qualche punto, ho trovato la narrazione un po’ confusa, come di chi ha perfettamente chiari i fatti nella sua mente e, dunque, dà per scontato che anche gli altri li conoscano e li comprendano. Invece, alcuni passaggi mi sono sembrati un po’ oscuri, quasi mi mancassero degli elementi per comprenderli a fondo e per completarli. Per il resto, è un libro che si legge abbastanza piacevolmente, abbastanza interessante, senza avere troppe pretese.

Recensione a cura di Lorenza Bonetti

Annunci

Informazioni su Il libro del martedì

Il blog della pagina FB "Il libro del martedì"
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...