Book Christmas: Holidays on Ice

logoxmas2Con questo post si apre lo speciale del Libro del Martedì dedicato alle festività natalizie. Ma come iniziare? Con un libro a tema. Sì, ma quale?
E’ soltanto l’1 dicembre e le nostre strade sono già da tempo vestite di luci, le vetrine dei negozi già orientate ai regali, e sebbene l’Italia arrivi lunga rispetto ai paesi anglosassoni nel creare l’atmosfera natalizia, ad aspettare l’8 dicembre, come la nostra tradizione vorrebbe, sono ormai in pochi. Con dispiacere di chi, il Natale, proprio non lo sopporta. Ed è per questo che per iniziare ho scelto un titolo che forse piacerà agli haters della festa più attesa dell’anno. Sto parlando di Holidays on ice.

ISBN: 9788804522362 collana Piccola biblioteca oscar pagine 78 disponibile in ebook

ISBN: 9788804522362
collana Piccola biblioteca oscar
pagine 78
disponibile in ebook

Holidays on Ice è  una raccolta di racconti a tema natalizio dello scrittore, umorista e speaker radiofonico David Sedaris. Sedaris nasce in una famiglia americana numerosa, da mamma americana protestante e papà greco ortodosso. Diventa famoso quando nel programma del mattino della National Public Radio, leggendo un proprio scritto chiamato “SantaLand Diaries”, racconta delle tragicomiche scene, più o meno romanzate, a cui prende parte durante i suoi turni di lavoro come Elfo di Babbo Natale ai grandi magazzini Macy’s.

Nel 1997, ispirato dal successo radiofonico, esce negli Stati Uniti la prima edizione di Holidays on Ice, una raccolta di racconti che si prende gioco, con elegante ironia, di tutte le tradizioni e le ipocrisie del Natale americano (e non). La raccolta arriva in Italia per Mondadori, con lo stesso titolo, nel 2003, nella traduzione di Matteo Colombo. Purtroppo però nella versione italiana i racconti passano da 6 a 4 e non includono i SantaLand Diaries, per oscuri e inspiegabili motivi.

Si tratta di quattro racconti ispirati a fatti realmente accaduti o a tradizioni che, nel tentativo di mettere a nudo e ridicolizzare tradizioni e ipocrisie dicembrine, non mancano mai di strappare un sorriso.
I racconti sono:
Dinah, la zoccola di Natale, in cui il piccolo David ha un incontro ravvicinato con una prostituta durante il periodo delle festività natalizie
Al centro della prima fila con Thaddeus Bristol, sulla tediosità delle recite scolastiche
Tratto da una storia vera, in cui un produttore televisivo cerca di convincere un gruppo di fedeli a svelare succulente notizie su una loro compaesana durante la messa di Natale
Natale significa dare, un’esilarante gara di beneficenza tra ricchi vicini di casa

Pur non trattandosi del suo libro più riuscito, si tratta di certo di una lettura piacevole e in tema natalizio che alleggerisce l’atmosfera per chi ne è oppresso e strappa una risata di autoconsapevolezza in chi si lascia travolgere dall’atmosfera scintillante del Natale.

Già in questa sua primissima pubblicazione sono ben chiari i tratti caratteristici del Sedaris scrittore, uno stile snello, veloce, un’ironia mai volgare o scontata, uno sguardo impietoso sul mondo e un modo di descriverlo notevolmente originale.

Per chi legge l’inglese, si consiglia la versione integrale in lingua originale, ça va sans dire, magari nell’edizione del 2008 che contiene altri sei racconti aggiuntivi.

Chiara (Gorgibus)

Annunci

Informazioni su Il libro del martedì

Il blog della pagina FB "Il libro del martedì"
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, Varie e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...