“Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie”

cover libro

ISBN: 9788863552300
pagine 672
disponibile in ebook

Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie è una raccolta di racconti edita nel 2013 dal Multiplayer.it Edizioni.

“Una collezione di racconti inediti, ispirati dalle realtà virtuali: al confine tra vita reale e creazioni immaginarie a base di pixel, più di trenta testi che delineano le mille connessioni possibili e impossibili tra le diverse declinazioni delle realtà. Introduzione di Luca Crovi. Con il contributo di: Tullio Avoledo, Alessandra Contin, Massimo Gardella, Roberto Recchioni, Paolo Roversi, Simone Sarasso, Matteo Strukul.”
La recensione è a cura di Chiara B. (ladamagrigia)

Ciao a tutti amici lettori 😀
Oggi vi presenterò una raccolta di racconti nata da un’iniziativa nuova e molto interessante.
La Multiplayer Edizioni ha aperto un concorso nel 2012 in cui chiedeva ai partecipanti di inviare un racconto basato sulle possibili contaminazioni tra realtà virtuale e reale.
In numerosi hanno partecipato e molti sono stati scelti, tantoché è venuto su un bel librone di più di 600 pagine!

Il libro è suddiviso in tre parti:
1° -> la prima è la sezione dedicata ai racconti di scrittori italiani già affermati, tra i quali troviamo Avoledo, Recchioni, Roversi, solo per citarne alcuni
2° -> la seconda è la sezione riguardante i racconti selezionati dalla giuria tecnica
3° -> la terza è invece dedicata ai racconti scelti dai lettori tramite facebook

Non manca una calorosa introduzione a cura di Luca Crovi, che ci spiega un po’ cosa ha spinto la casa editrice ad ideare questa raccolta e quali ne siano stati i presupposti.
Come avrete già capito si tratta di storie fantascientifiche ispirate dalla realtà virtuale. Ho trovato molti richiami ad alcuni videogames, famosi e non, ed ho notato con piacere che diversi racconti sono delle vere e proprie distopie (genere che a me piace molto).

Se siete curiosi come me, questo libro non potrà non piacervi perché potrete spaziare dall’epic fantasy al cyberpunk.
Inoltre troverete, ovviamente, degli stili molto diversi tra loro, essendoci dietro il lavoro di diversi scrittori; se cercate dell’ironia la troverete! E se siete dei romanticoni, anche in questo caso sarete accontentati!
Non mancheranno le avventure e le tragedie…ma soprattutto il libro abbonda di sfide – termine con il quale mi riferisco a letterali passaggi di livello – ! Elemento che accomuna tutti i racconti.

Si tratta di una lettura leggera ma che porta a profonde riflessioni.
Secondo me questo libro è stato pubblicato a puntino perché proprio questi anni sono quelli in cui c’è un boom tecnologico inquantificabile e potrebbe essere molto stimolante leggerlo, soprattutto per tutti quei ragazzi che sono già nati all’interno della “virtualità”.
Già solo il significato del termine virtuale è tutto dire, potrebbe comprendere tante cose e potremmo stare ore ed ore a parlare solo di questo e di quante cose virtuali, oggi, siano considerate reali o comunque abbiano una portata considerevole nella vita reale.
Basta semplicemente accostarsi ai film ed ai videogames per capire quanto ci abbiano influenzato, anche solo superficialmente.
Quello che c’è veramente da capire è se tutto questo ha migliorato le nostre vite; e come ricchezza culturale penso proprio di si.
Come tutte le cose, il trucco sta nel capire quando si sta superando il limite, e questi racconti sono, sinceramente, illuminanti!

Il titolo poi, è davvero azzeccato. La dimensione virtuale ci rende dei protagonisti; penso sia proprio questo a renderla così eccitante. Che sia un gameplay o un grande o piccolo schermo, ci si mette appunto in gioco: è così che la nostra vita da ordinaria si trasforma in straordinaria.
L’ordinarietà è ciò che accomuna infatti tutti i protagonisti dei vari racconti. All’inizio si vive una vita normale, fino a quando non ci si trasforma in eroi per cambiare la situazione.

Per il resto, nessuna pecca. Ovviamente non starò qui a dirvi che tutti i racconti sono geniali. Alcuni sono riusciti meglio ed altri peggio. Ciò che posso dire con onestà è che i testi scelti dalla giuria tecnica sono i migliori! Superano di gran lunga quelli degli autori big.

Infine, come impaginazione e font ci siamo. E’ un’edizione davvero bella sia da vedere che da toccare ^^ La cover è dello stesso materiale di Un sopravvissuto agli zombie, edito dalla stessa CE, ed io la adoro!
Per non parlare dell’uomo in copertina con il viso da Minecraft 😀

Raccolta davvero consigliata 😉
Alla prossima,
Chiara B.

Annunci

Informazioni su Il libro del martedì

Il blog della pagina FB "Il libro del martedì"
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie”

  1. Pingback: Le realtà in gioco. Storie straordinarie per vite ordinarie | °°Saint Erasmus' Place°°

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...