“Il dramma di Niov” di Massimiliano Galli

10437066_653476224722203_1034324359_a

ISBN: 9788897561071
Safarà Editore
pag 144
prezzo 14,50 €

Il dramma di Niov di Massimiliano Galli, ( Safarà Editore, 2012), è la storia di un senso di colpa che incalza a ritmo serrato. Improrogabile come un interrogatorio durante un processo, con la pioggia a fare da sfondo che si riversa senza sosta sulla spettrale città di Niov.

Piove sempre, a Niov. La pioggia cade insistente, testarda; cede il posto solo alla neve, che a ondate ricopre di un bianco accecante le strade di questa città perduta, nel tentativo di purificarla da un male incurabile”.

Che cosa è accaduto a Niov, molti anni prima? Questa è la domanda chiave che si sviluppa nella mente del lettore e alla quale bisogna cercare di trovare una risposta. Si capisce da subito che deve essersi trattato di un evento tremendo e particolarmente traumatico, i cui frammenti, ancora sfocati, devono essere ricostruiti attraverso la memoria di due fratelli che lo hanno vissuto in maniera diretta. Perché di questo si tratta. Di un incidente che ha cambiato per sempre le loro vite. Le loro rispettive reminiscenze s’intrecciano, si uniscono, nel tentativo di far combaciare i ricordi ed arrivano a fondersi nella psiche di quello che è un uomo tormentato, divorato dal rimorso. La coscienza, appunto, come dicevamo all’inizio.

L’opera è divisa in quattro parti e mano a mano che si procede nella lettura, si ha la sensazione di riuscire a comprendere l’enigma. La prima parte è la più oscura e appare come se emergesse da una fitta nebbia che a poco a poco si dirada; oppure come una di quelle esperienze di pre-morte descritte nei film, dove tutto sembra svolgersi a rallentatore, senza una volontà. Come se la coscienza non si fosse ancora risvegliata e ogni tanto percepisse qualche frammento che la porta a ricordare.

La connessione spazio-temporale non è importante, ai fini della storia, così come non ci sono confini netti fra i personaggi. È un dramma che potrebbe svolgersi tranquillamente nella mente umana, senza avere un’ambientazione precisa. La memoria e il ricordo dei due fratelli si uniscono. Dove termina l’uno, inizia l’altro e viceversa. Il dramma che si è verificato a Niov li ha talmente uniti che non vi sono più distinzioni. Bias diventa l’Io narrante, l’Io narrante si trasforma in Bias e a poco a poco essi danno vita ad un uomo che lentamente emerge dai suoi tormenti e che alla fine giunge a ricostruire tutto. Prende coscienza di sé.

Difficile è parlare di questo libro, senza svelare particolari importanti, che invece è bene che il lettore scopra da sé. L’autore, Massimiliano Galli, svolge attività di avvocato e criminologo e questo si evince da una certa perizia  con cui la storia si sviluppa. Egli non teme di indagare l’animo umano, poiché è un terreno che gli è avvezzo.

Abilmente orchestrato e concepito, questo noir è consigliato a che non ha fretta, a chi non è ansioso di scoprire il “cosa”, ma vuole concentrarsi sul “come”, gustandosi tutti i passaggi che alla fine gli permetteranno di “vedere la luce”. A chi desidera, in sintesi, analizzare uno stesso tema tramite l’utilizzo di differenti percezioni.

Recensione a cura di Cristina Biolcati

Un Estratto del libro

Illustrazione di copertina: Riccardo Fabiani

Autore Massimiliano Galli nato a Bollate (Milano) nel 1979, ha sempre vissuto in periferia, pur subendo il fascino delle metropoli. Cresciuto a Como, è avvocato penalista. Allievo dell’illustre critico letterario Vincenzo Guarracino, ha pubblicato diverse raccolte di poesie e partecipato con successo a numerosi concorsi letterari. Il dramma di Niov è il suo primo libro.

Annunci

Informazioni su Il libro del martedì

Il blog della pagina FB "Il libro del martedì"
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...