“Il vento nei salici” di Kenneth Grahame

COPERTINA singola Il vento nei salici JPG

ISBN 8896736803
Edizioni Ragazzi in Fermento (2014)
Brossura
Illust.Vittorio Parisi
Trad. Luisa Pecchi
Pagine 224
Prezzo € 12.00

Strano destino hanno i classici: sono “classici”, quindi ognuno di noi, almeno una volta, ne ha sentito nominare il titolo; o raccontare una parte di storia; oppure sa di un film tratto dal testo. Ma chi, veramente, lo ha letto? Il vento nei salici non fa eccezione.

Scritto da Kenneth Grahame nel 1908, è stato tradotto, ridotto, pubblicato a fumetti, trasformato in cartone animato più e più volte eppure… pochi davvero conoscono la storia.

Tutto comincia con una disubbidienza: Talpa decide di non voler più vivere sottoterra; di voler uscire fuori e vedere un fiume. Fa amicizia con un Topo d’acqua e con i suoi amici: Tasso, del Selvaggio Bosco; Lontra e il suo cucciolo; Rospo e le sue mattane.

Conosce il Fiume e il Selvaggio Bosco nello scorrere delle stagioni (un incanto che ci fa venire il dubbio di essere stati, da sempre, totalmente ciechi e sordi e ci fa dire: ma quante cose mi sono perso?)

Una serie di piccole e grandi avventure, intessute di poesia e di attenta osservazione della natura.

Animali che assomigliano molto agli uomini: hanno stampe antiche alle pareti, divani, cibo nelle dispense e lenzuola fresche di bucato. Ci assomigliano, pur mantenendo alcune caratteristiche animali. Solo il Rospo è diverso, anzi, decisamente umano.

Ma se tante volte questo libro è stato tradotto, ridotto, proposto, perché una nuova edizione? Innanzitutto è una versione integrale (l’unica altra integrale, di B. Fenoglio – pubblicata postuma, senza la sua supervisione – è illeggibile e incomprensibile anche per un adulto… figuriamoci per un ragazzino!); è deliziosamente scorrevole; ma soprattutto è illustrata. Un naturalista, Vittorio Parisi, una specie di elfo, per anni Direttore del Museo di Storia Naturale di Parma, ha disegnato gli animali protagonisti come sono in natura e ne ha descritto in poche righe le caratteristiche. Questo cambia il nostro modo di avvicinarci alla storia: un racconto inventato, ma sulla realtà.

Nasce come libro per ragazzi, dagli otto anni. Se è un adulto che legge a un bambino, allora l’età si abbassa e la gioia raddoppia: per il bambino fortunato, che può farsi trasportare sul fiume e nel bosco, cullato dalla voce del lettore;  per il lettore, che ha la scusa, così, di lasciarsi accompagnare sul fiume e nel bosco dall’attenzione rapita di chi l’ascolta.

Naturalmente…bellissimo!

Recensione a cura della traduttrice del libro Luisa Pecchi

Annunci

Informazioni su Il libro del martedì

Il blog della pagina FB "Il libro del martedì"
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a “Il vento nei salici” di Kenneth Grahame

  1. Pingback: “Filo di Scozia – Storie di viaggi, cinema, amicizia” di Maurizio Barilli & Massimiliano Zerbini | Il Libro del Martedì

  2. Pingback: Recensioni |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...